G.D.P.R. e COOKIE POLICY

 

Nel bozzolo

I cambiamenti sono passi necessari da compiere per la propria evoluzione. 

 

ASCOLTA

 

 

Guardo dall’alto, prospettiva non c’è
in questo mondo sconvolto non c’è posto per me.
Molto rumore per nulla, e un silenzio troppo fragile
mi riavvolgo nel mio Bozzolo, da ogni tempesta mi riparerà.

 

E sogno giovani donne dai lunghi capelli,
cantano e danzano al suono argentino dei cimbali,
intrecciano fiori per farne ghirlande, raccontano storie di amori romantici
attendono intorno al fuoco l’alba che sorge dal Mare.
Immagino laghi di Acqua purissima, verdi vallate, scogliere, cascate,
e vele che si allontanano in controluce sul Mare

 

Poi mi sveglio dentro al mio bozzolo come la metamorfosi di una Farfalla,
da un Bruco che come un Bambino è protetto dalle braccia della Madre.
Poi si schiude, si aggrappa allo stelo, si trasforma in una indifesa Crisalide.
Non posso fare altro che liberarmi, pensare ad amare
riprodurre la mia Immagine, alzarmi in volo
ripensando al mio passato, ricercando il nettare che dà la Vita
lasciando alle spalle i cocci del mio involucro.


testo: Lorenzo Ussoli, Francesco Marchina Ares
musica: Simone Sandrini, Lorenzo Ussoli
arrangiamenti: Corporesano